Air Max Day 2019: scopri i 9 modelli di Air Max più famosi di sempre

Air Max Day 2019: scopri i 9 modelli di Air Max più famosi di sempre

Dal 2014 ogni 26 Marzo si festeggia l’Air Max Day per celebrare l’anniversario delle Air Max 1 disegnate nel 1987 da Tinker Hatfield.

Prima di allora nessun designer aveva pensato di rendere visibile l’unità Air presente nelle sneaker. L’intuizione di Hatfield arrivò dal mondo dell’architettura. Il Centre de Pompidou di Parigi, progettato negli anni ‘70 da Renzo Piano, aveva una struttura aperta che metteva in mostra tutte le parti meccaniche presenti all’interno. Perchè non applicare questo concetto anche su di una sneaker, pensò Hatfield e decise di provare. Il risultato è stato davvero rivoluzionario, cerchiamo di capirne insieme i motivi.

Tinker Hatfield Air Max 1 DayTinker Hatfield <3

Nella realizzazione delle Air Max 1 Hatfield espanse l’unità air max ( che è una specie di cuscinetto) presente nella scarpa affinché essa avesse un’ammortizzazione molto più efficace e decise di renderla visibile rimuovendo una parte dell’intersuola. Con le Air Max 1 Hatfield apre non solo una finestra sull’impianto di ammortizzazione nella sneaker ma anche e soprattutto sul futuro.  

Fred Rudy - l'ideatore della tecnologia Air

Air Max 1 con il sistema Air Max fu una svolta nel mondo delle sneakers


1. Air Max 1 

La prima versione realizzata in suede e mesh e la colorazione della sneaker fu abbastanza innovativa per l’epoca (anche se a noi può sembrare abbastanza semplice e sobria).

In effetti,prima del 1987 le sneaker erano tutte in tonalità più scure. Le Air Max 1 invece erano Sport Red perchè l’obiettivo era quello di poterle riconoscere anche da lontano.




Negli ultimi 32 anni i designer Nike hanno tirato fuori centinaia di modelli stupendi, ciascuno di questi, però, deve la sua esistenza alla Air Max 1 e a Tinker Hatfield. Vediamo insieme quali sono gli altri 8 modelli di Air Max che sono diventati famosi dopo l’uscita delle Air Max 1.

2. Air Max 90 

Le Air Max 90, sono state create per la prima volta nel 1990 ma è uno dei modelli ancora tanto presente ai piedi dei giovani e meno giovani che la indossano per avere uno stile originale e sportivo. Il design delle Air Max 90 presenta un’estetica fluida, leggera e armoniosa che le rende particolarmente riconoscibile. Anche un sneakerhead alle prime armi saprebbe riconoscerla! Viene definita come “piccolo capolavoro in movimento” e nel tempo è stata riproposta in tantissime colorway ma non ha mai perso nemmeno un elemento del suo design originale. L’intersuola è suddivisa in piccoli scomparti anteriori e posteriori che consente l’utilizzo di diversi materiali. Le novità di questo modello sono l’inserto multi laccio e l’Air Sole con maggiore volume rispetto ai modelli precedenti. 

3. Air Max 95 

Le Air Max 95, uscite appunto nel 1995, sono state le prime sneaker a presentare la tecnologia Nike Air visibile nell’avampiede. L’ammortizzazione è stata pensata principalmente per gli sportivi perché offre ben due unità Air per un comfort e un supporto assolutamente superiore. Per creare questa sneaker i designer Nike si sono ispirati alla struttura stratificata della terra tirando fuori un vero e proprio capolavoro che ancora indossano molti di noi. 

4. Air Max 97

Le Air Max 97 presentano un sistema di ammortizzazione Air visibile in tutta la lunghezza della scarpa. Christian Tresser, il designer che ha realizzato queste sneakers, è stato ispirato nella creazione della tomaia “ dall’idea di una goccia che cade in uno specchio d’acqua e si propaga all’interno dell’Unità Air”. Le colorway di queste scarpe sono davvero infinite e siamo sicuri che ognuno di voi ne possiede o ne ha posseduta almeno una. 


5. Air Max 98

Proposte per la prima volta nel ‘98 ma il loro anno è stato sicuramente il 2018. Venti anni dopo Nike ha proposto una varietà di colorazioni di questo modelli dalle OG alle fantasie inedite per concludere con le edizioni limitate destinate agli sneakerheads. Ma quali sono le specifiche tecniche di questo modello? Per alcuni versi sembra riprendere la tecnologia delle Air Max 97 per quel che riguarda la bubble Air che è disposta lungo tutta la mid sole complemente a vista, la tomaia invece è una novità o forse un semplice miglioramento visto che risulta più leggera grazie all’uso del mesh che è alternato a porzioni in pelle. 


6. Air Max Plus 

Molti di voi probabilmente le chiamano “Squalo” o “Shark” soprannome dovuto alle striature sui lati somiglianti alle branchie di uno squalo. Il loro vero nome è Nike Air Max Plus o anche TN che vuol dire Tuned Air dal nome della tecnologia impiegata. Si tratta di un sistema costituito da due emisferi opposti di polimero che, rimbalzando uno contro l’altro, garantiscono un’ottima ammortizzazione. Pare che il paese in cui questa sneaker sia stata venduta di più sia proprio l’Italia.


7. Air VaporMax

 

Le Air VaporMax uscite per la prima volta nel 2015 in occasione dell’Air Max Day sono state disegnate da Brett Holts che le descrive come il modello più vicino al sogno originario di Nike di “far correre le persone direttamente sull’aria”. Il modello è stato un grande rinnovamento per la famiglia Air Max. Queste scarpe, pensate per il running, sono divenute nel tempo iconiche anche per il lifestyle. La suola delle Vapormax è composta interamente da aria su cui poggia direttamente la tomaia. Il comfort è assicurato per non parlare poi dello stile. 


8. Air Max 270 

Uscita per la prima volta nel 2018 la Air Max 270 è una sneaker che è stata creata dai designer per dare la maggiore ammortizzazione di sempre sul tallone. Il numero 270 sta per il numero di gradi presenti all’interno dell’unità Max Air. La tomaia di Air Max 270 è in mesh e garantisce flessibilità e traspirazione. Questa sneaker è stata pensata dichiaratamente per garantire la stessa comodità di una running in una sneaker per il lifestyle. 

9. Air Max 720 

L’ unità Air della Air Max 720 è la più alta della storia Air Max ed è realizzata per circa il 75% con gli scarti di produzione riciclati. Il nome di questa sneaker nasce dall’idea che l’Unità Air sia visibile a 360 gradi sia in orizzontale che in verticale. Il design di questa sneaker si ispira alla natura, le colorway rappresentano eruzioni di lava, l’aurora boreale, la Via Lattea, il tramonto e l’alba. Forse, finalmente i designer Nike sono riusciti a realizzare il loro sogno di farci camminare sulle nuvole.




E ora? A te la scelta! Trovi tutte le sneaker della famiglia Air Max, descritte in questo articolo, disponibili in negozio e online. Scegli la tua preferita!

Top