Nike Go FlyEase!

Nike Go FlyEase!

Avrai già sentito parlare dell’ultima novità nel mondo dello streetwear-fashion uscita da casa Nike, il lancio delle Go FlyEase.

Ancora una volta lo Swoosh è arrivato prima di tutti e con le Go FlyEase ha stabilito l’ultima frontiera nel campo delle sneakers “hands-free”. Queste game-changer si mettono e si tolgono comodamente. Pensate per essere indossate senza dover usare le mani. Con un solo movimento del piede, istintivo e naturale, in altre parole: easy.


Nike Go FlyEase

Nonostante sia generalmente considerato un gesto semplice, per molti infilarsi le scarpe non è così facile ne scontato, soprattutto in situazioni in cui non si hanno le mani a disposizione.

Ogni problema è un’occasione e questo Nike lo sa bene, così ha pensato ad una soluzione che eliminasse definitivamente l’uso delle mani.  Superati gli straps degli anni '80 e le idee à la “Ritorno al Futuro”, Nike ha puntato su una tecnologia di kicks del tutto innovativa, senza stringhe ne straps, che si mettono e tolgono al volo. 



Il segreto è racchiuso nell’intersuola. All centro ha una giuntura che le consente di piegarsi, portando all’esterno del collo la soletta interna. Oltre alla giuntura, le Go FlyEase hanno anche una grande banda elastica denominata Nike GO FlyEase Tensioner che le circonda e ne mantiene struttura e funzioni intatte, sia quando indossata che quando piegata. Per infilarle, infatti, basta inserire il piede nella metà anteriore della scarpa e spingere verso il basso. Questo farà scattare l'elastico e serrare saldamente il tacco sul tallone. 


L'azienda nel presentarle vede tra i possibili acquirenti uno sportivo con le mani occupate, le donne incinte e, last-but-not-least, la campionessa di scherma Bebe Vio. 

La nostra atleta paraolimpica è stata infatti scelta come principale testimonial del prodotto, offrendo un punto di vista che potrebbe essere sfuggito ai più: «Di solito perdo molto tempo per mettermi le scarpe» dice Bebe «con Nike Go FlyEase ho solo bisogno di mettervi dentro i piedi e saltarci sopra!». 


Bebe Vio Nike Go FlyEase


L'aspetto dell'accessibilità è infatti il punto cardine di FlyEase, filosofia progettuale del designer Tobie Hatfield, che ha dato vita a diversi prodotti pensati proprio per la disabilità. Oltre alle Go FlyEase, possiamo citare le Air Max 90 FlyEase, il progenitore della tecnologia Go FlyEase, che si tolgono abbassando la parte posteriore con il tallone dell'altro piede. 


Nike Air Max FlyEase


Non abbiamo ancora una data di release di questo prodotto unico e rivoluzionario ma siamo sicuri che diventerà in breve tempo un’icona dello streetwear del futuro: comoda, intuitiva e accessibile, pensata per essere un’estensione naturale del corpo umano.

Top